Fontana del Porcellino Firenze

Situata nella loggia del Mercato Nuovo (eretta da G.B. Tasso per la commercializzazione di tessuti, oggi diventata un vivace mercato di prodotti dell'artigianato fiorentino) troviamo la fontana del porcellino (anche se l'animale raffigurato nella scultura è un cinghiale), una copia di bronzo dell'originale ellenistico in marmo oggi conservata nella Galleria degli Uffizi, di Pietro Tacca realizzata nel 1612.

La fontana originariamente era situata di fronte alla farmacia (detta la Farmacia del Cinghiale) inaugurata nei primi anni del Settecento e luogo di ritrovo di intellettuali che usavano discutere e confrontarsi in questo luogo.

La fontana del Porcellino oggi è oramai divenuta famosa ed è diventata una delle tappe obbligate dei turisti che visitano Firenze.

La leggenda vuole che se posiamo una moneta sulla faccia del porcellino e la lasciamo scivolare lungo il suo muso facendola cadere nelle grate sottostanti il futuro ci riserverà fortuna; in caso contrario la sfortuna ci assalirà. Proprio per questo motivo ad ogni ora del giorno ci sono turisti in coda in attesa di sfidare la sorte.

La fontana si trova proprio in centro storico ed è situata tra Piazza della Signoria, il Ponte Vecchio e piazza della Repubblica; situata in piazza del Mercato Nuovo dove ogni giorno viene allestito il classico mercato dove è possibile trovare oggetti di vario tipo tra cui borse, cinture e souvenir.

Dove Siamo

Commenti

Monete nella fontana del Porcellino

Solo leggendo questo articolo capisco perché c'era tutta quella gente in fila alla fontana del porcellino con una moneta in mano :)

Michela

Per lasciare un commento devi registrarti (compilando il form sottostante) o effettuare il login