Santo Stefano al Ponte Firenze

Lasciandosi alle spalle il Ponte Vecchio si apre un piazzetta sul lato destro dominata dalla facciata della chiesa di S. Stefano al Ponte che oggi è sede dell'Orchestra regionale Toscana e viene aperta in occasione dei vari concerti organizzati dall'associazione.

La chiesa mantiente la parte inferiore della facciata in stile romanico risalente al 1233 caratterizzata da un portale di marmo bianco e verde di Prato al centro e da due porte sormontate da piccole bifore ai lati. La parte superiore è stata ricostruita nel corso del rinnovamento gotico durato circa cento anni iniziato a partire dal XIII secolo.

L'interno è composto da un'unica navata e venne radicalmente trasformato nel secolo XVII con l'aggiunta di nuove decorazioni, altari in stile barocco e la ristrutturazione della zona presbiteriale (negli anni 1631 - 1655) voluto dal marchese Anto Maria Bartolommei e successivamente modificato nel restauro eseguito nel 1894-1895.

L'interno è caratterizzato da vari altari in marmo risalenti a periodi diversi (secoli XVI e XIX) con tele, dipinti e crocifissi risalenti al periodo del Rinascimento.
Da notare anche una bellissima scala con balaustra marmorea, una delle migliori opere attribuite a Bernardo Buontalenti eseguita per la chiesa di Santa Trinità.

L'ex convento della chiesa ospita oggi il museo Diocesiano che conserva opere preziose provenienti dal territorio della Diocesi di Firenze. Tra le varie opere d'arte possiamo ricordare la Madonna in Trono (1295-1300 di Giotto), la Predella di Quarate (1397-1475 di Paolo Uccello) ed il San Giuliano (1383-1440 di Masolino).

Orario di apertura
Venerdì: 15.30 - 18.30 (ora solare) e 16.00 - 19.00 (ora legale).
Chiuso agosto.

Dove Siamo

Commenti

Nessun commento presente

Per lasciare un commento devi registrarti (compilando il form sottostante) o effettuare il login